Oct12

Qual'è il futuro della Società AMA di L'Aquila

Categories // Notizie - Categorie, Notizie - FIT

Qual'è il futuro della Società AMA di L'Aquila

Se le dichiarazioni su “facebook” dell’ex Sindaco di L’Aquila Massimo CIALENTE trovassero conferma, le preoccupazioni che avevano già indotto le scriventi segreterie a richiedere con urgenza un incontro al Sindaco Pierluigi BIONDI per esaminare la situazione di AMA e del Centro Turistico del Gran Sasso sarebbero confermate e si aprirebbe un ulteriore capitolo molto preoccupante sia per il futuro di AMA spa che per la stabilità del Fondo Regionale Trasporti.

Sembrerebbe infatti che l’Amministrazione Comunale di L’Aquila, dopo aver sottoscritto con la Regione Abruzzo una intesa in tal senso, non avrebbe provveduto a deliberare la proroga dell’affidamento IN HOUSE alla propria azienda partecipata AMA spa entro la data stabilita dal Decreto Madia del 30 settembre 2017 pena l’applicazione di penalizzazioni sulla quota di Fondo Regionale Trasporti trasferita dallo Stato alla Regione.

AMA spa é infatti titolare, in forza della delibera del Consiglio Comunale n.57 del 27 aprile 2017, di un affifdamento “in house providing” con validità dal 1 maggio 2017 al 31 dicembre 2018.

Era conseguentemente necessario procedere a deliberare una proroga del periodo di affidamento per 9 anni (come la Regione Abruzzo ha fatto con la TUA spa) per evitare che con il 1 gennaio 2019, all’attivarsi degli effetti delle gare per l’affidamento dei servizi, l’azienda comunale aquilana si trovasse priva di titolarità di affidamento. (Ama, proprio perché durante il periodo di espletamento delle gare, anno 2018, sarà impedita nel partecipare alle stesse proprio perché “in house” e contemporaneamente dal gennaio 2019 sarà privata del contratto di servizio perché non prorogato).

Un bel pasticcio rispetto al quale i segretari regionali DI Naccio, Murinni e Lizzi rispettivamente di FIT CISL UIL TRASPORTI e FAISA CISAL, attenti al futuro di tutti i lavoratori occupati nel TPL regionale, vogliono fare estrema ed immediata chiarezza prima incontrando il Sindaco BIONDI e successivamente affrontando la questione con il Consigliere Regionale Delegato ai Trasporti Camillo D’Alessandro.

A tal fine già il 10 c.m. hanno inviato una richiesta di incontro al Sindaco BIONDI per comprendere la veridicità di quanto viene affermato rispetto alle eventuali inadempienze dell’amministrazione comunale, le ragioni e le eventuali nuove strategie che l’amministrazione comunale intende disegnare per AMA spa visto che ora si rende oltremodo difficoltosa l’annessione della stessa in TUA e capire anche chi coprirà le minori risorse derivanti dalle penalizzazioni sul Fondo Regionale Trasporti che lo Stato applicherà alla Regione Abruzzo in forza della vigente normativa.     

 

Segreterie Regionali

Condividi su...

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto