Giu27

I precari della Regione

Categories // Notizie - FP

I precari della Regione

FP CGIL -CISL FP-UIL PA hanno richiesto un incontro urgente al Presidente della Regione Abruzzo e all'Assessore alla sanità sul tema del precariato strutturale della Regione Abruzzo,  della Agenzia Sanitaria e delle ASL Abruzzesi. Decreto Legislativo 25 maggio 2017, n. 75, Art 20.

 Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 7 giugno u.s., n. 130, è stato pubblicato il Decreto Legislativo 25 maggio 2017, n. 75, recante “Modifiche e integrazioni al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”, il quale all’art. 20, prevede le norme per il superamento del precariato nelle pubbliche amministrazioni.

Queste OO.SS. hanno richiesto numerose volte la stabilizzazione delle lavoratrici e dei lavoratori precari.

L’Amministrazione conosce perfettamente il problema e i relativi numeri, e per voce dei suoi più alti esponenti ha sempre assicurato la volontà di stabilizzare i precari “alla prima occasione utile” .

Ora si tratta di comprendere la reale volontà di far seguire le azioni concrete alle dichiarazioni.

Per questo motivo chiediamo un incontro urgente  per avviare iniziative concrete rese possibili dalla norma sopra citata, che definiscano la assunzione a tempo indeterminato delle persone aventi diritto, ricordando in particolare gli operatori che, a dispetto del lungo servizio prestato, hanno cessato il loro rapporto di lavoro con la Regione Abruzzo da ottobre a dicembre 2016, oltre quelli che ormai da troppi anni lavorano da precari  per la strutture citate.


FP CGIL                    CISL FP                                          UIL PA

Candeloro                   Traniello                                De  Angelis


         

Condividi su...

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto