Oct24

Molise Tavola Rotonda

Categories // Notizie - FNP

Molise Tavola Rotonda

Ieri 23 0ttobre 2017 a Campobasso presso l’HOTEL Centrum Palace si è tenuta una tavola rotonda con la partecipazione di tutte le forze sociali e politiche della Regione Molise, alla presenza del sottosegretario al Ministero dell’economia Pier Paolo Baretta. Tavola rotonda voluta ed organizzata dall’Onorevole Laura Venittelli. Molti sono stati gli argomenti trattati

 da tutti gli intervenuti da quelli Nazionali a quelli locali. Appartire da quelli dell’investimento per la produzione per favorire il lavoro e l’occupazione giovanile, a quello della crescente povertà che è ad un bivio pericoloso nel nostro Paese e che con l’approvazione della prossima legge di bilancio si è al momento decisivo di un passaggio storico della lotta alla povertà.Infatti si deciderà,se la recente introduzione del Reddito d'inclusione (Rei) costituirà l'ennesima riforma incompiuta oppure il punto di partenza di un percorso che costruisca risposte adeguate per tutti gli indegenti. Quindi la prossima legge di bilancio costituirà un bivio decisivo. Occorre un percorso nuovo condiviso di interlocuzione di tutte le forze in campo a livello Nazionale e locale che possano creare oserei dire una camera di compensazione nella gestione del processo di riforma: crescita, innovazione lotta all’evasione fiscale, occupazione, assunzioni dei giovani, povertà, pensioni.Riteniamo come organizzazione Sindacale positiva l'iniziativa promossa dall'Onorevole Venittelli per mettere insieme le diverse anime della nostra società locale,per tornare ad essere protagonisti del cambiamento. Occorre certo investire per la produzione e favorire il lavoro, ma i diritti dei più deboli, devono essere una delle maggiori preoccupazioni di una buona amministrazione pubblica, che per risollevare i cittadini da una crisi, deve investire a favore dei più deboli: non c’è sviluppo, se l’economia rivolge le sue attenzioni solo a chi può partecipare al processo produttivo.Occorre certo investire per la produzione e per favorire il lavoro essenziale per l'occupazione, ma anche in attività che possono accrescere la fiducia nelle famiglie Italiane più povere rispetto a 10 anni fa.Superare le disuguaglianze tra Nord e Sud sempre più evidenti con una maggiore attenzione per l'assunzione dei giovani e agevolazioni fiscali per le imprese, per rilanciare le politiche sociali,per evitare le lunghe liste di attesa,per riformare un welfare sociale locale e per la riduzione degli sprechi o delle destinazioni improprie delle spese.I servizi alla persona contengono un potenziale enorme di creazione occupazionali, costruiscono una leva per l'uguaglianza tra uomini e donne, per migliori condizioni di vita e di lavoro e per un maggiore equlibrio tra vita familiare e professionale.L'assistenza domiciliare in quest'ottica rappresenta uno dei servizi principali.

 

 

FNP - CISL AbruzzoMolise

                                                                           Luigi   Pietrosimone

 

Condividi su...

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto