Gen09

AUMENTO PEDAGGI STRADA DEI PARCHI : DANNOSO PER COLLETTIVITA’ E LAVORATORI

Categories // Notizie - Categorie, Notizie - FIT

AUMENTO PEDAGGI STRADA DEI PARCHI :  DANNOSO PER COLLETTIVITA’ E LAVORATORI

E’ forte la denuncia che la Cisl Trasporti Abruzzo Molise mette in campo contro l’aumento dei pedaggi autostradali portato avanti da Strada dei Parchi spa.

Dal primo gennaio il gestore autostradale ha stabilito infatti un ulteriore rincaro del 13% dei prezzi dei pedaggi, giungendo ad un aumento record rispetto ad un anno fa.

Per il Segretario Generale Alessandro Di Nacciosi tratta di una stangata che si abbatterà su tutti i cittadini abruzzesi. È impensabile continuare con questi rincari, che di fatto minano fortemente il diritto alla mobilità e soprattutto rendono la politica dei trasporti sempre più lontana dall’irrinunciabile criterio dell’universalità di accesso alle infrastrutture”.

L’aumento dei pedaggi autostradali portato avanti da Strada dei Parchi spa preoccupa fortemente la FIT CISL per diversi motivi.  

Secondo il sindacato dei trasporti gli effetti negativi, oltre che gravare direttamente sull’intera collettività, avranno ripercussioni anche sui lavoratori delle Società abruzzesi di trasporto, a cui costerà molto di più coprire le spese dei numerosi collegamenti con Roma, e ricadranno anche su migliaia di pendolari, che facilmente assisteranno ad un aumento del prezzo dei biglietti.

Un duro colpo quindi per quella mobilità sostenibile sull’asse Pescara – Roma, da sempre condivisa dalla Fit Cisl, utile non solo ai lavoratori ed alla collettività locale, ma a tutta Italia come snodo strategico tra Tirreno e Adriatico.

Spiega Alessandro Di Naccio : “è un esempio lampante di pessima gestione della società: da Pescara, per raggiungere Roma oggi servono quasi 50 euro, e con la stesso costo, lungo l’autostrada adriatica, si percorre più del doppio dei chilometri”.

Gli interventi sui pedaggi autostradali” continua Di Naccio “si inseriscono, peraltro, in un quadro già negativo che caratterizza la gestione di Strada dei Parchi spa, essendo l’unica società che, nonostante il suo crescente fatturato e l’aumento dei pedaggi, ha previsto la chiusura di alcuni caselli autostradali, ha stabilito il mancato presidio H24 di altri e lamenta continuamente esuberi di personale”.

 

Il Segretario Generale

Alessandro Di Naccio

 

 

 

Condividi su...

Leave a comment

You are commenting as guest.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto