Nov16

19 NOVEMBRE 2020 - 4 ORE DI SCIOPERO GENERALE IN ENEL E-DISTRIBUZIONE

Categories // Notizie - SST, Notizie - Molise

19 NOVEMBRE 2020 - 4 ORE DI SCIOPERO GENERALE IN ENEL E-DISTRIBUZIONE

Da diversi mesi, se non anni, le OO.SS. Nazionali elettriche hanno sviluppato un duro confronto con i vertici di Enel E-Distribuzione su quanto sia importante consolidare la presenza dell’Impresa sul territorio, attraverso uno straordinario investimento occupazionale, possibile ed attuabile per
un’azienda sana che produce rilevanti utili. Non solo per sanare vecchi e ricorrenti problemi rivenienti da continue riorganizzazioni aziendali improntate al “dimagrimento” degli organici ed alla “desertificazione” delle strutture, ma anche per predisporre la Società ad essere in grado di svolgere, con le necessarie competenze, la sfida imposta dalla cosiddetta transizione energetica che vede nella rete di distribuzione nazionale l’infrastruttura più importante.
Assunzioni assolutamente necessarie a sostenere carichi di lavoro non più sopportabili, adeguati livelli di sicurezza per i Lavoratori e che, peraltro, permetterebbero di sviluppare tutti gli investimenti che l’Azienda dichiara di voler effettuare (in Molise circa 300 ml di € per il triennio 2021-2023) per
l’ammodernamento della rete e delle infrastrutture elettriche.
Non sono ricevibili, pertanto, le scellerate proposte di Enel E-Distribuzione in merito:
1) esternalizzazione delle attività di “core business” dell’Area Distribuzione, come le manovre di esercizio sulla rete elettrica di media tensione, ad imprese esterne, in un momento in cui le competenze e le professionalità presenti in azienda sono fondamentali per rendere concreti e
ben indirizzati gli investimenti;
2) ottimizzazione della reperibilità operativa e tecnica con l’estensione degli ambiti di intervento delle squadre a ciò deputate, riferiti a tutta la regione e non più a porzioni di territorio denominate “unità operative”. Al contrario la reperibilità operativa e tecnica andrebbe rafforzata soprattutto in territori, come quelli del Molise, prettamente montani, con evidenti situazioni di difficoltà per ciò che attiene alla viabilità e che dilatano i tempi di intervento, con un numero di guasti sempre maggiori ed imprevedibili rispetto ai quali la stessa società è spesso incorsa nel pagamento di ingenti penali. Inoltre il rafforzamento della reperibilità operativa attraverso un consistente numero di nuove assunzioni, permetterebbe di assolvere al dettato contrattuale di turnazioni 1 settimana su 4 ormai disattese da tempo dall’Azienda, con situazioni di stress e pericolo per i lavoratori obbligati ad effettuare lavoro straordinario per intere ed interminabili giornate di lavoro (fino a 13 ore giornaliere), ripetute con frequenza non più tollerabile;
3) introduzione di un regime ad orari sfalsati per il personale che opera nel territorio che peseranno ulteriormente sui carichi di lavoro già insopportabili, in barba a tutti i proclami che l’azienda dichiara di voler attuare per ciò che attiene ai tempi di conciliazione “vita e lavoro”.
Decisioni che se attuate, creeranno ulteriori criticità al sistema elettrico soprattutto sul tema della sicurezza dei lavoratori, in una fase, purtroppo, nella quale si registra un crescente numero di incidenti, alcuni mortali, in particolare sul personale delle imprese che lavorano per Enel E-Distribuzione.
Per questi motivi, si è deciso di avviare una fase vertenziale con l’Azienda che vedrà coinvolti tutti i lavoratori di Enel E-Distribuzione fino a quando non si riceveranno le giuste risposte a tutti i gridi di allarme che arrivano da ogni parte d’Italia:
30 giorni di sciopero dallo straordinario programmato per il periodo 23 ottobre – 21 novembre 2020 e 4 ore di sciopero generale per il giorno 19
novembre 2020.
L’elettricità e la rete di distribuzione nazionale è un bene essenziale per tutta la popolazione e non può essere “barattata” con meri interessi economici soprattutto in un momento di difficoltà come quello che stiamo vivendo.
Va assolutamente difeso l’operato e la sicurezza dei Lavoratori impegnati nel settore, che tutti i giorni, con abnegazione, garantiscono la qualità e continuità del servizio elettrico nazionale.

Condividi su...

NOTIZIE - FEDERAZIONI

    Labor TV

    La CISL AbruzzoMolise si sta adeguando al Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto