Oct23

TRUFFE: ECCO LE ULTIME PERPETRATE VIA WHATSAPP, TELEFONO ED E-MAIL

Categories // Notizie - Adiconsum

TRUFFE: ECCO LE ULTIME PERPETRATE VIA WHATSAPP, TELEFONO ED E-MAIL

Le truffe a danno dei consumatori diventano sempre più sofisticate e diversificate. Resistono ancora le truffe via telefono, anche se diffondono sempre più quelle informatiche, più difficili da smascherare e ontro le quali è anche più difficile difendersi.

 

Ecco una carrellata delle ultime truffe che ci sono state segnalate dai consumatori sia via facebook che tramite il nostro call center che risponde al numero 800 894191 (da telefono fisso) o al numero 06 44170244 (da telefono cellulare).

 

Via WhatsApp: la truffa del blocco dell’account Google

 

In base ad alcune segnalazioni è stata identificata una nuova truffa su WhatsApp.

I truffatori, spacciandosi per rappresentanti delle Forze dell’Ordine, intimano all’ignaro utente di pagare una penale di 100 euro per via di “una violazione della legge”.

Nel caso la “multa” non venga pagata entro 24 ore, i truffatori minacciano di bloccare l’account Google e di istruire un procedimento penale.

Ovviamente, nessuna di queste affermazioni corrisponde a verità, come precisato dall’account Twitter della Polizia di Stato.

 

·      Consiglio Adiconsum: non pagate alcun importo e rivolgeteVi alle Forze dell’Ordine per denunciare l’accaduto.

 

Via telefono: la truffa dei falsi operatori Enel

 

Sono state raccolte segnalazioni su chiamate da parte di truffatori che, spacciandosi per operatori Enel energia, propongono sconti sulla bolletta elettrica; si tratta di una truffa, in quanto Enel energia ha sospeso, verso i nuovi clienti, tutte le attività di telemarketing, a partire dal 1° giugno 2017.

Ciò che desta più preoccupazione è il fatto che questi call center abbiano a disposizione il codice IBAN dei clienti contattati e cerchino di utilizzare questo dato come “prova” che la chiamata provenga proprio dagli operatori Enel.

 

ATTENZIONE: Il numero utilizzato dai truffatori è il seguente: 019 9246744.

 

·      Consiglio Adiconsum: contattate la sede territoriale Adiconsum più vicina a voi e lo sportello territoriale Enel, segnalando l’accaduto.

 

 

Via e-mail: la truffa in nome del fisco

 

Ancora una volta sedicenti ispettori del fisco inviano in allegato, tramite falsi indirizzi mail con all’oggetto la scritta “Lettera di sollecito”, dei file che, una volta aperti, scaricano un virus in grado di danneggiare gravemente il computer e di rubare i dati in esso registrati.

 

ATTENZIONE: Gli indirizzi mail incriminati sono:

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. o This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Consiglio Adiconsum: cancellate subito l’email senza aprirla e segnalate l’accaduto alla sede territoriale Adiconsum più vicina e allo sportello dell’Agenzia delle Entrate.

 

 

IMPORTANTE: Vi invitiamo a continuare a segnalarci casi di modifiche unilaterali sia attraverso la nostra pagina facebook, il nostro profilo twitter e account Instagram, e di rivolgerVi alle nostre sedi territoriali


 

 

Condividi su...

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto