Lug15

ISCOS. Sviluppo agricolo in Senegal

Categories // Notizie - Iscos

ISCOS. Sviluppo agricolo in Senegal

DATA DI INIZIO DEL PROGETTO:           23/06/2013  

DATA DI FINE DEL PROGETTO:             31/12/2014      

 

Obiettivo specifico:

Contribuire all’aumento del reddito dei beneficiari e all’aumento dell’occupazione promuovendo un modello sostenibile, equilibrato e durevole di sviluppo agricolo di aree non sfruttate con un utilizzo ridotto e moderato della risorsa idrica derivante dal fiume Senegal

Partenariato

GREEN GROSS, CNTS (Confederazione nazionale dei lavoratori del Senegal), ENEA ( Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), ACRA-CCS (Associazione di Cooperazione Rurale in Africa e in America Latina), ISCOS ABRUZZO MOLISE.

 

VALUTAZIONE FINALE

Il progetto ha favorito interventi sostenibili e durevoli nel tempo, funzionali a un approccio di green economy, in linea con le nuove linee guida ambientali del Ministero Affari Esteri.

In quest’ambito la strategia generale di progetto ha proposto l’inserimento di fonti rinnovabili e la minimizzazione dell’utilizzazione della risorsa idrica in area desertica e predesertica, ciò costituisce un formidabile strumento di allargamento delle aree coltivabili nelle prossimità del iume Senegal permettendo di limitare il deficit agroalimentare delle zone d’intervento.

Si ritiene quindi che il progetto stia raggiungendo e probabilmante superando tutti gli obiettivi precedentemente prefissati, nel campo dell’eco-sostenibilità, della produttività, della formazione e in quello della sensibilizzazione, sia a livello puramente quantitativo che sul piano più squisitamente qualitativo.

La partecipazione alle attività progettuali dell’ISCOS Abruzzo Molise, conclusa a dicembre 2014 con l’invio del contributo della REGIONE ABRUZZO (euro 8.000) , ha consentito un rafforzamento delle strutture tecniche impiegate.

Condividi su...

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto