Sep27

RYANAIR CANCELLA I VOLI E L’ANTITRUST APRE ISTRUTTORIA PER PRATICHE SCORRETTE…

Categories // Notizie - Adiconsum

RYANAIR CANCELLA I VOLI E L’ANTITRUST APRE ISTRUTTORIA PER PRATICHE SCORRETTE…

Si è aperto un nuovo capitolo nella vicenda degli oltre 2.000 voli cancellati dalla compagnia low cost Ryanair. Nei giorni scorsi, infatti, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, ha aperto un’istruttoria nei confronti della compagnia low cost irlandese per presunte pratiche commerciali scorrette.

 

Due sono le pratiche “incriminate”: la scarsa diligenza della compagnia nella sua gestione e organizzazione e l’insufficiente informativa fornita ai consumatori sull’esercizio dei loro diritti, richiamando tra questi soltanto il rimborso e la modifica del biglietto, ma non ad esempio, la compensazione pecuniaria.

 

Ricordiamo, infatti, che in caso di cancellazione e di ritardo di un volo, la compensazione pecuniaria varia da 250 a 600 euro a seconda della tratta e della distanza in km.

 

La compensazione pecuniaria, comunque non è dovuta se:

·      l’avviso viene inviato almeno 2 settimane prima della partenza del volo

·      l’avviso viene inviato tra 2 settimane e 7 giorni rispetto alla data della partenza del volo cancellato, con l’offerta della compagnia di un volo alternativo il cui orario di partenza non può però essere anticipato più di 2 ore rispetto all’orario del volo cancellato e l’orario di arrivo non può essere superiore alle 4 ore

·      l’avviso viene invia in un tempo inferiore a 7 giorni rispetto alla data di partenza del volo cancellato, ma con l’offerta di un volo alternativo il cui orario di partenza non può essere anticipato più di 1 ora rispetto all’orario del volo cancellato e l’orario di arrivo non può essere superiore alle 2 ore.

 

AVVISO AI PASSEGGERI

·      Diffidate dei siti internet che promettono di farVi ottenere la compensazione pecuniaria in caso di volo cancellato. Innanzitutto, perché come riportato sopra, il risarcimento è regolato dal Regolamento  261/2004 e non sempre è dovuto e poi perché tali siti Vi chiedono il pagamento di una commissione per assisterVi nella richiesta alla compagnia aerea. La compensazione pecuniaria, qualora ne sussistano le condizioni, è infatti un Vostro diritto e non è dovuto alcun pagamento per ottenerla.

 

Per far valere i Vostri diritti in caso di aziende con sede in un Paese diverso dall’Italia, come Ryanair, rivolgeteVi al Centro Europeo Consumatori Italia, punto di contatto nazionale della rete ECC-Net voluta dalla Commissione europea in ogni Stato membro per dirimere i contenziosi transfrontalieri consumatori-imprese.

 

Il CEC Italia Vi assiste in maniera del tutto GRATUITA.

 

Centro Europeo Consumatori Italia

Tel. 06 44238090

E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

via chat tramite il sito https://www.ecc-netitalia.it/it/

Condividi su...

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto