Lug04

POLIZZE DORMIENTI: COME FARE PER SAPERE SE SI RIENTRA TRA I BENEFICIARI

Categories // Notizie - Adiconsum

POLIZZE DORMIENTI: COME FARE PER SAPERE SE SI RIENTRA TRA I BENEFICIARI
Un mercato che vale 4 mln di euro

Tornano di nuovo alla ribalta le polizze dormienti, quelle polizze vita cioè il cui capitale maturato non è stato liquidato per vari motivi (decesso del contraente/assicurato, non conoscenza di essere beneficiari di una polizza, scadenza della polizza). Esso “dorme” per così dire nelle casse degli intermediari (banche, compagnie di assicurazione, ecc.) e, se non viene reclamato, dopo 10 anni l’intermediario lo trasferisce al Fondo Rapporti Dormienti, presso la Consap, la concessionaria dei Servizi Assicurativi Pubblici, che lo gestisce.

 

Si tratta di un mercato, secondo le stime fatte dall’IVASS, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, che vale circa 4 milioni di euro.

 

L’Ivass ha quindi messo a punto dei consigli per scoprire se la propria persona o un familiare risultino essere tra i beneficiari di una polizza vita. Due sono le vie da seguire:

1.   rivolgersi al Servizio ricerca coperture assicurative vita dell’ANIA, l’Associazione nazionale delle imprese di assicurazione. Oltre a fornire il nome della persona che si ritiene possa essere intestataria della polizza, è bene formulare tante richieste per quanti sono gli ipotetici beneficiari. Nel caso del decesso di un familiare padre di due figli, oltre alla moglie è bene presentare una richiesta di ricerca anche a nome di ciascun figlio

2.   rivolgersi all’intermediario assicurativo, alla banca o all’impresa di assicurazione di cui si serviva il familiare chiedendo informazioni sull’esistenza di una polizza a suo nome e i nomi degli eventuali beneficiari. Scarica  e stampa il Modulo di richiesta

 

Per ulteriori info, chiama il Contact Center dell’IVASS:

Numero Verde 800 486661

dal lunedì al venerdì

dalle 8.30 alle 14.30


 

Condividi su...

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto